Regime forfettario: superamento limite annuale garantito

 

La chiusura ormai prossima dell’esercizio 2018 comporta la necessità di compiere una serie di valutazioni sulla convenienza del regime fiscale da adottare per il 2019.

È quindi opportuno che il lavoratore autonomo o l’imprenditore individuale che abbia adottato il cosiddetto regime forfettario inizi già da adesso a verificare il rispetto dei requisiti per il mantenimento del regime agevolato e, se così non fosse, gli effetti che ne potrebbero scaturire.

Come è noto, la determinazione del reddito imponibile avviene forfettariamente, ovvero applicando le percentuali stabilite per categoria di attività. Il reddito imponibile così calcolato viene poi tassato al 15% (o al 5% per i primi cinque anni di nuove attività). Al superamento di uno dei limiti previsti dalla legge, il regime forfettario non può più essere adottato, ma a differenza dell’ormai “vecchio” regime dei minimi, dove era importante fare attenzione alle soglie stabilite, in quanto se superate costringeva alla immediata fuoriuscita dal regime (già in corso d’anno) e con relativo obbligo di perfezionare tutti gli adempimenti dell’anno (istituzione registri, liquidazione Iva, ecc.), nel sistema forfettario lo stesso “si mantiene” nell’anno a prescindere dall’ammontare di compensi raggiunto; la fuoriuscita dal regime si determina sempre nell’anno successivo.

 Pertanto, l’ultimo anno di permanenza nel regime fruisce comunque della tassazione agevolata, a prescindere dal limite dei di ricavi/compensi realizzato, che potrebbe superare il limite previsto dalla norma. Come è noto, una delle novità più rilevanti contenute nella bozza della Legge di bilancio per il 2019 è data dall’aumento a 65.000 euro, per tutte le attività d’impresa e professionali, del limite di ricavi/compensi per l’applicazione del regime forfettario.

In base al testo della proposta di legge, potranno accedere al regime già dal 2019 le persone fisiche esercenti attività d’impresa o professionale che nel 2018 conseguiranno un ammontare di ricavi ovvero percepiranno compensi, ragguagliati ad anno, non superiori al predetto limite.

Vengono poi eliminati i seguenti requisiti di accesso: ➢ limite di 5.000 euro annuo per le spese per lavoro accessorio, lavoro dipendente e per compensi erogati ai collaboratori; ➢ limite di 20.000 euro per gli investimenti in beni strumentali.

Convenienza al regime forfettario o meno

Aderire al regime forfettario comporta, tra i vantaggi, l’esclusione dall’obbligo della fatturazione elettronica che, come è noto, entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019, anche se rimane l’obbligo di emettere l’E-fattura nei confronti degli enti pubblici. Tuttavia, prima di aderire occorre procedere con il calcolo delle stime derivanti dall’applicazione della tassazione sul regime forfettario rispetto a quello semplificato/ordinario. del 6/11/2018 – Paradossalmente, potrebbe ancora, per taluni contribuenti, non aderire al regime a forfait, magari perché fruiscono di diverse spese sugli acquisti nell’ambito dell’attività professionale/imprenditoriale, non coperte dalle “striminzite” deduzioni di cui al regime forfettario, o magari le deduzioni personali (ricordiamo che fino al limite di 15.000,00 esiste già una neutralità da tassazione, almeno in relazione all’Irpef), tra cui le spese mediche, polizze complementari e cosi via (che quanto meno al momento non vengono abolite, come, invece, preannunciato in questi ultimi anni di crisi economico/finanziaria). Insomma, per ogni contribuente andrà stilato un piano personale della propria situazione, non lasciandosi magari tentare di lasciarlo andare (facendolo aderire al regime forfettario) sol perché si lamenti nel pagare la parcella (o peggio, se sia moroso). Occorre consigliare al contribuente la corretta decisione da prendere.

No Comments

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi